Comune di Avella - Provincia di Avellino -

AFFIDAMENTO DI SERVIZI LEGALI DI SUPPORTO AI RUP

Pubblicata il 06/02/2017

Con determinazione del Responsabile dei Servizi Generali n. 2/2017 è stato disposto di:
  1. Indire la procedura ad evidenza pubblica per la ricognizione di manifestazioni di interesse finalizzate all’affidamento di servizi legali di supporto ai RUP, previsti dall’art. 31 c. 9 del D.lgs. n. 50/2016 (Codice), in applicazione dell’art. 17 c. 1 lett. d) punto 5 del medesimo Codice, e nel rispetto dei principi generali di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, pubblicità.
  2. Approvare l’avviso pubblico recante “Indagine esplorativa di mercato per l’affidamento di servizi legali di supporto ai RUP”, allegato quale parte integrante e sostanziale del presente atto.
Si allega di seguito l'AVVISO esplorativo.
AVVISO PUBBLICO
INDAGINE ESPLORATIVA DI MERCATO
PER L’AFFIDAMENTO DI SERVIZI LEGALI DI SUPPORTO AI RUP
 
IL RESPONSABILE DEI SERVIZI GENERALI
Richiamata la propria determinazione con cui è stata indetta la presente procedura ad evidenza pubblica;
Considerato che il nuovo Codice dei Contratti pubblici D.lgs. n.50/2016 all’art. 17 disciplina le esclusioni specifiche per i contratti di appalto e le concessioni di servizi, annoverando, tra questi, i servizi legali “(…) connessi, anche occasionalmente all’esercizio dei pubblici poteri (…)”;
Considerato, altresì, che l’art. 4 del D.lgs. n. 50/2016 sancisce i principi generali relativi all’affidamento di contratti pubblici esclusi, come segue: “1. L'affidamento dei contratti pubblici aventi ad oggetto lavori, servizi e forniture, esclusi, in tutto o in parte, dall'ambito di applicazione oggettiva del presente codice, avviene nel rispetto dei principi di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, pubblicità, tutela dell'ambiente ed efficienza energetica.”;
Richiamato l’art. 31 c. 9 del D.lgs. n. 50/2016 che disciplina la facoltà della stazione appaltante di istituire una struttura stabile a supporto dei Responsabili Unici dei Procedimenti (RUP) individuati dall’amministrazione comunale nell’ambito di procedure di appalto e concessione di lavori, servizi e forniture, come segue: “9. La stazione appaltante, allo scopo di migliorare la qualità della progettazione e della programmazione complessiva, può, nell'ambito della propria autonomia organizzativa e nel rispetto dei limiti previsti dalla vigente normativa, istituire una struttura stabile a supporto dei RUP, anche alle dirette dipendenze del vertice della pubblica amministrazione di riferimento. (…).”;
Ritenuto dovere indire la procedura ad evidenza pubblica finalizzata alla perlustrazione di specifiche manifestazioni di interesse a svolgere le funzioni di supporto legale ai RUP ai sensi dell’art. 31 c. 9 del D.lgs. n. 50/2016 da parte di professionisti dotati dei necessari requisiti di professionalità ed esperienza;
Visto il TUEL D.lgs. n. 267/2000;
Visto lo Statuto Comunale;
Visto il vigente Regolamento di contabilità;
RENDE NOTO
Di indire la presente procedura ad evidenza pubblica per la ricognizione di manifestazioni di interesse finalizzate all’affidamento di servizi legali di supporto ai RUP, previsti dall’art. 31 c. 9 del D.lgs. n. 50/2016 (Codice), in applicazione dell’art. 17 c. 1 lett. d) punto 5 del medesimo Codice, e nel rispetto dei principi generali di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, pubblicità.
 
1. SOGGETTI AMMESSI E CONDIZIONI GENERALI
Possono presentare manifestazione di interesse, i soggetti espressamente indicati dal R.D.L. 27.11.1933, n. 1578, purché non inibiti per legge o per provvedimento disciplinare all'esercizio della libera professione, e, in particolare: liberi professionisti singoli od associati nelle forme di cui alla legge 23.11.1939, n. 1815, e successive modificazioni, nonché praticanti avvocati abilitati al patrocinio, regolarmente iscritti all’albo di appartenenza. I professionisti non devono trovarsi in conflitto di interessi con il Comune. In caso contrario, le eventuali esclusioni verranno comunicate agli interessati nei modi di legge.
La manifestazione di interesse comporta per il professionista l’accettazione incondizionata di tutte le condizioni previste nel presente avviso, e non vincola in alcun modo l’Amministrazione in ordine all’eventuale affidamento degli incarichi. La scelta del legale non soggiace ad alcuna procedura selettiva né è prevista alcuna graduatoria di merito. Gli incarichi verranno affidati nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, e secondo i criteri indicati nel successivo punto 2.
 
2. CRITERI PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI
Ai professionisti che manifesteranno il proprio interesse, l’Ente, a suo insindacabile giudizio, si riserva la facoltà di conferire gli incarichi di supporto legale ai RUP individuati nell’ambito di procedure di appalto e concessione di lavori, servizi e forniture, assicurando la rotazione e il divieto di cumulo di incarichi, sulla scorta dei criteri qui di seguito elencati, senza vincolo di priorità:
  1. Esperienza in materia di giurisdizione amministrativa connessa a procedure di appalto o concessione;
  2. Competenza documentata in materia di contrattualistica pubblica;
  3. Esperienza pregressa maturata nell’ambito di progetti ed attività di supporto legale alla Pubblica Amministrazione.
 
3. MOTIVI DI ESCLUSIONE DAGLI INCARICHI E OBBLIGHI DEL PROFESSIONISTA
Non potranno essere affidati i servizi legali a professionisti che abbiano assunto il patrocinio di cause contro l'Amministrazione o avverso enti, associazioni, fondazioni, istituzioni, costituiti o partecipati dal Comune, che abbiano contravvenuto al dovere di fedeltà o violato altri doveri professionali nei confronti dell'Amministrazione, ovvero che siano sottoposti a procedimento penale. Rileva, in questo ambito, la disciplina vigente in materia di inconferibilità ed incompatibilità degli incarichi ex D.lgs. n. 39/2013.
Il professionista nominato, si impegna, per tutta la durata dell’incarico conferito, a non difendere o assistere soggetti che intendano attivare un contenzioso giudiziale e/o stragiudiziale nei confronti dell’Ente.
 
4. CORRISPETTIVO
Il valore della prestazione sarà determinato in relazione alla complessità dell’incarico e alla dotazione finanziaria prevista per il singolo progetto. Il corrispettivo quantificato in sede di affidamento dei servizi di supporto al RUP remunera in via omnicomprensiva l’attività svolta.  
 
5. PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
I professionisti interessati potranno far pervenire apposita domanda/manifestazione di interesse, entro il 20.02.2017, mediante le seguenti modalità alternative:
- consegna diretta presso l’Ufficio di protocollo dell’Ente negli orari di apertura al pubblico;
- plico raccomandato con avviso di ricevimento;
- posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo amministrativa.avella@cert.irpinianet.eu. In questo caso, le istanze e la documentazione richiesta dovrà essere prodotta in formato pdf/A e firmata digitalmente in conformità al vigente Codice dell’Amministrazione digitale ex D.lgs. n. 82/2005.
La domanda/manifestazione di interesse dovrà recare il nominativo del mittente, l’indicazione del destinatario così formulata: “Comune di Avella (AV), Piazza Municipio, 1, Servizi Amministrativi” e come oggetto: “Avviso esplorativo per l’affidamento di servizi legali”.
La domanda di partecipazione al presente avviso, potrà essere formulata in carta semplice e su schema libero, alla quale dovrà essere allegata la seguente documentazione:
  1. Dichiarazione ex D.P.R. 445/2000 in ordine alla iscrizione all’albo degli avvocati con indicazione della data di prima iscrizione;
  2. in caso di praticante avvocato abilitato al patrocinio, Dichiarazione ex D.P.R. 445/2000 di iscrizione all’albo dei praticanti avvocati abilitati, con indicazione della data di prima iscrizione;
  3. Dichiarazione ex D.P.R. 445/2000 di non aver riportato condanne penali e di non aver subito sanzioni disciplinari irrogate dall’Ordine di appartenenza in relazione all’esercizio della propria attività professionale;
  4. Dichiarazione ex D.P.R. 445/2000 riportante l’elenco dei giudizi in cui il professionista è parte o difensore contro l’Ente;
  5. copia del codice fiscale, della partita IVA e di un documento di riconoscimento, in corso di validità;
  6. curriculum vitae, in formato europeo, sottoscritto per attestazione di veridicità e per autorizzazione al trattamento dei dati personali (D.lgs. 196/2003), con indicazione specifica dei seguenti dati:
  1. le esperienze acquisite in materia di giurisdizione amministrativa nell’ambito di procedure di appalto o concessione;
  2. esperienza pregressa maturata nell’ambito di progetti ed attività di supporto legale ed amministrativo alla Pubblica Amministrazione;
  3. il possesso di eventuali titoli di specializzazione in una o più materie di cui ai precedenti punti a) e b);
  4. competenze in contrattualistica pubblica;
  5. incarichi e/o collaborazioni con Enti pubblici territoriali.
I documenti di cui ai punti da 1. a 5. potranno essere presentati anche mediante unica dichiarazione sostituiva ai sensi degli artt. 46-47 del D.P.R. n° 445 del 28 dicembre 2000.
La domanda dovrà essere sottoscritta dal professionista.
Il Comune si riserva la facoltà di verificare i requisiti, i titoli e le esperienze dichiarati nella domanda, chiedendo la produzione di adeguata documentazione.
 
6. NORME FINALI
Il Comune ha la facoltà di sospendere, rinviare, annullare o revocare in qualsiasi momento il presente avviso, di modificarlo, nonché di riaprire o prorogare i termini per la presentazione delle domande/manifestazioni di interesse. Il Responsabile del procedimento, ai sensi della L. 7/8/1990 n. 241 e successive modifiche ed integrazioni, è il Responsabile dei Servizi Generali, dott. Pellegrino Gaglione.
In conformità al D.lgs. n. 196/2003 i dati personali saranno trattati, anche con strumenti informatici, a norma di legge. Titolare del trattamento è il Comune di Avella, Responsabile del Trattamento è il Responsabile del Servizio.
Dalla residenza comunale, lì 06.02.2017
Il Responsabile
F.to Dott. P. Gaglione